Telecomunicazioni

Cosa fare in caso di virus, malware e ransomware

Messaggio rivolto agli studi legali, ai commercialisti, agli studi professionali, alle aziende piccole medie e grandi … a tutti:

La questione non è “se” sarai vittima di un attacco informatico, ma “quando” lo sarai.

Per quanto la tua società si possa dotare di firewall ed antivirus, prima o poi capiterà che qualcuno apra improvvidamente qualche allegato mail infetto, causando danni ingenti; danni che passano dalla perdita di alcuni dati al blocco totale di tutto il sistema con richiesta di riscatto.

Ora, la questione si pone in questi termini: quanto è preparata la tua azienda a questa eventualità? Pensi che sia sufficiente darmi del menagramo e “toccarti” in maniera scaramantica?
Oppure ti affidi ad un back up che qualcuno (forse) si ricorda di fare una volta al mese?

Una azienda mia cliente pensa di tutelare il proprio lavoro effettuando scambi notturni di dati tra due server aziendali posti in due loro sedi differenti. Ma non ha una soluzione di disaster recovery che la metta al sicuro.
Per non parlare anche di GDPR.
Ma allora cosa fare? Meglio utilizzare solo server in Cloud, oppure utilizzare un sistema misto? E quali caratteristiche dovrebbe avere? Può bastare una soluzione di storage in cloud con back up automatico e ripristino Time Machine?

Non esiste una risposta uguale per tutti, incontriamoci e troviamo la soluzione migliore e più adatta alla tua azienda: scrivi a maurizio@vodafone.uno

Scrivimi anche se vuoi essere invitato al Vodafone Experience Center, per toccare con mano le più avanzate soluzioni digitali e IoT …quelle attuali e quelle future!